La sveglia non è ancora suonata, ma sei già sveglia, hai dimenticato le tapparelle alzate e le prime luci dell’alba entrano nella stanza, i primi raggi di sole ti scaldano il viso. In fondo non è male svegliarsi così, in silenzio con il sole che sorge.

Lui dorme ancora, vicino a te, gli accarezzi dolcemente il viso e sorridi passandogli la mano tra i capelli. Ti piace guardarlo dormire, ti piace guardare le espressioni del suo viso addormentato, se si potesse fermare il tempo adesso, in questo piccolo grande momento di intimità.

Invece ti alzi, vai in cucina e prepari il caffè, gesti meccanici potresti farlo ad occhi chiusi, ormai è un’abitudine o forse un vizio. Non importa a che ora ti alzi, se sei in ritardo o no, il primo caffè del mattino lo prendi con calma, in silenzio, poi esci in terrazza e accendi una sigaretta. 

Il panorama è sempre lo stesso, ma ogni mattina lo vedi in modo diverso, il cielo non ha mai lo stesso colore, il vento non soffia mai nella stessa direzione. Soffermi lo sguardo sul noce, è stato piantato molti anni fa, quando è nato vostro figlio. Una piccola pianta, esile e delicata, con amore e pazienza lo avete sostenuto per farlo crescere, ed ora è alto e forte, un albero che sta dando i suoi frutti. Così come quel piccolo bambino, piano piano è cresciuto, adesso è un adolescente che si prepara alla vita. Si sentono forti, ma hanno ancora bisogno di attenzioni e delle vostre cure.

E tu, tu non sei sempre la stessa, tu non guardi sempre allo stesso modo. Quando sei di cattivo umore nemmeno ti accorgi della bellezza che ti circonda, non apprezzi la fortuna di essere lì, in un angolo tranquillo tra la natura, circondata da alberi e campi verdi. Altre volte invece ti perdi ad ammirare l’alba, voli con la fantasia tra i colori del cielo libera come una farfalla. Se piove te ne stai rannicchiata in un angolo, la pioggia ti mette tristezza, e i ricordi ti assalgono e devi trattenere le lacrime.

E’ sempre lo stesso posto, sono sempre gli stessi occhi a guardare fuori, ma ogni giorno siamo diversi, forse è proprio questo il bello della vita, cambiare atteggiamento, cambiare prospettive, guardare sempre oltre, con il passato alle spalle e il futuro da affrontare.

La sigaretta è finita, è ora di rientrare in casa e prepararsi a questo nuovo giorno. La vita ti aspetta. Non sai cosa ti porterà questa giornata, ma di sicuro domattina sarai di nuovo lì, a guardare fuori.

 @danpuzzle72

Immagini dal web

Condividi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: