Come sempre a fine anno si fanno i conti (non solo economici per le spese natalizie) e si tirano le somme di quanto abbiamo fatto durante l’anno, eventi belli e brutti, progetti portati a termine e progetti falliti. Mettiamo sulla bilancia tutto ciò che è successo nei mesi scorsi. Il bilancio per i più non è positivo, tante delusioni, tante mancanze.

E allora via con i buoni propositi per il nuovo anno, che sono quasi sempre gli stessi, di anno in anno.

E come sempre non ne manteniamo nemmeno la metà, vuoi per colpa nostra, vuoi per la sorte avversa, vuoi perché c’è sempre chi ci mette il bastone tra le ruote, ogni anno rimaniamo delusi. Quindi che fare? Non crearsi aspettative? O forse è meglio cambiare prospettive, meglio vedere le cose da un altro punto di vista. Iniziamo a pensare di più noi stessi. Niente buoni propositi verso gli altri, niente buone intenzioni verso chi non ha interesse per noi. Eliminiamo le persone negative che ci circondano.

Non è un cattivo proposito se ci pensi bene.

Diventare un po’ egoisti, un po’ menefreghisti non è cattiveria, è amor proprio verso se stessi. Perché ad essere disponibili con tutti non sempre siamo ripagati allo stesso modo, disperdendo forze ed energia nella nostra vita. Forse a fine anno non riusciremo lo stesso in tutto, ma almeno non avremo sprecato tempo inutilmente con chi non lo merita. E il tempo è prezioso, non va sprecato.

Buon Anno a tutti.

per @tantipensieri

immagini dal web

Condividi

Lascia un commento