Alla sala giochi

La signora della sala giochi ha il corpo sformato come le sagome delle nuvole sbirciate in coppia dalle spiagge. I gettoni sono il suo tesoro circoscritto in forzieri di flipper e cavalli immobili se non per finta; se spari e colpisci ti dà un premio, l’addio è solo una partita che ricomincia.Alessandra Corbetta www.alessandracorbetta.net