Cronaca di una storia finita. Part II

Cronaca di una storia finita. Part II

Anche quella notte, Aurelio aveva dormito poco, tramortito dal ricordo di lei, una fugace emozione che gli aveva attraversato molti mesi della vita. E, allo stesso modo, anche lei si era fatta invadere da quella storia, in una vorticosa, travolgente relazione con lui. Avevano fuso le loro vite passionali, proprio in questa che probabilmente era

Cronaca di una storia finita.

Cronaca di una storia finita.

Non si capacitava di com’era finita quella storia. Era in macchina e mentre si accingeva a partire – con una mano che reggeva, tremante, lo sterzo e l’altra, incerta, tesa sul cruscotto a cercare di girare la chiave per mettere in moto – scrutava con sguardo perso quell’infinito racchiuso oltre il tramonto freddo e opaco di un lunedì di dicembre. Fuori, la strada gli proponeva, quasi a volerlo fare apposta, immagini e figure natalizie, che forse sarebbero riuscite a rendergli meno amari i ricordi.