Una luna

Entrava, come sempre quando la finestra sta a bocca aperta, la luna a porgere il suo chiarore senza parole, senza preambolo alcuno. Faceva capolino in silenzio, rendeva la notte meno buia, gli spazi di nuovo familiari, mostrava di vaghezza i volti. Accarezzava i sogni e le porte, con delicata incuranza spiava i muti pensieri e