Sapevo sorridere, non lo sapevo

Sapevo sorridere, non lo sapevo

Davide era solo in macchina quella sera…stava aspettando e, come al solito, era in anticipo. Dalla radio le note di Heroes di David Bowie gli sembrarono subito perfette, una disperata voglia di essere felice, gridare la propria rabbia. Era questo quello che sentiva. Erano le 18.45 di un giorno come tanti, uno dei tanti passato

Ero invisibile, non lo sapevo

Ero invisibile, non lo sapevo

Teresa aveva gli occhi tristi, lo sguardo sempre più spento eppure non era trascorso molto tempo da quando il suo sorriso era capace di provocare quell’incanto che solo le cose autentiche sono capaci di generare. Aveva 54 anni, viveva in un paese della provincia campana, alta 1,60, fisico esile si era sempre mossa con difficoltà